Home page

 
  Time in Jazz 2016  
  Time in Jazz 2015  
  Time in Jazz 2014  
  Time in Jazz 2013  
  Time in Jazz 2012  
  Time in Jazz 2011  
  Time in Jazz 2010  
  Time in Jazz 2009  
  Time in Jazz 2008  
  Time in Jazz 2007  
  Time in Jazz 2006  
 
1. Il calendario
2. Il programma
3. Paolo Fresu: Cookin' jazz
4. Biglietti e abbonamenti
5. Gli sponsor
6. Soggiornare a Berchidda
7. Tabloid
 
  Time in Jazz 2005  
  Time in Jazz 2004  
  Time in Jazz 2003  
  Time in Jazz 2002  
  Time in Jazz 2001  
  Time in Jazz 2000  
  Time in Jazz 1999  
  Time in Jazz 1998  
  Time in Jazz 1997  
  Time in Jazz 1996  
  Time in Jazz 1995  
  Time in Jazz 1994  
  Time in Jazz 1993  
  Time in Jazz 1992  
  Time in Jazz 1991  
  Time in Jazz 1990  
  Time in Jazz 1989  
  Time in Jazz 1988  
 
 
 
 
   
14-08-2006, 7. "Dinner Music"  

Prende in prestito il titolo da un disco di trent’anni fa di Carla Bley, Dinner Music, il progetto originale coprodotto da Time in Jazz, dall’Ente Musicale di Nuoro e dall’associazione Blue Note Orchestra di Sassari che fa il suo debutto in Piazza del Popolo il 14 agosto. Quell’illustre precedente, datato 1976, offre in realtŕ solo qualche "piatto", debitamente rielaborato, al menů della serata che vede al centro dei riflettori l’Orchestra Jazz della Sardegna diretta dalla stessa Bley con due ospiti prestigiosi come il bassista americano Steve Swallow e il sassofonista inglese Andy Sheppard. La tavola imbandita per l’occasione annuncia infatti altre appetitose ricette, come The Black Orchid, una partitura scritta da Carla Bley per il festival di Monterey, e un lungo brano appositamente commissionato alla grande pianista, organista, arrangiatrice e direttrice americana dalle tre associazioni sarde per i rispettivi cartelloni: dopo Berchidda, Dinner Music approderŕ infatti a Sassari, il 27 agosto, nella rassegna Jazz-Op, e la sera dopo a Nuoro, nell’ambito della serie di concerti che fanno da pendant al diciottesimo seminario jazz.

A parte l’alto livello artistico del progetto, Dinner Music rappresenta cosě anche un bel esempio di sinergia e cooperazione, un segnale concreto di un nuovo modo di concepire l’organizzazione di eventi musicali in Sardegna, basato sulla fattiva collaborazione fra tre dei principali promotori della musica nell’isola.