Home page

 
  Time in Jazz 2016  
  Time in Jazz 2015  
  Time in Jazz 2014  
  Time in Jazz 2013  
  Time in Jazz 2012  
  Time in Jazz 2011  
  Time in Jazz 2010  
  Time in Jazz 2009  
  Time in Jazz 2008  
  Time in Jazz 2007  
  Time in Jazz 2006  
 
1. Il calendario
2. Il programma
3. Paolo Fresu: Cookin' jazz
4. Biglietti e abbonamenti
5. Gli sponsor
6. Soggiornare a Berchidda
7. Tabloid
 
  Time in Jazz 2005  
  Time in Jazz 2004  
  Time in Jazz 2003  
  Time in Jazz 2002  
  Time in Jazz 2001  
  Time in Jazz 2000  
  Time in Jazz 1999  
  Time in Jazz 1998  
  Time in Jazz 1997  
  Time in Jazz 1996  
  Time in Jazz 1995  
  Time in Jazz 1994  
  Time in Jazz 1993  
  Time in Jazz 1992  
  Time in Jazz 1991  
  Time in Jazz 1990  
  Time in Jazz 1989  
  Time in Jazz 1988  
 
 
 
 
   
11-08-2006, 4. Arve Henriksen & Jan Bang  

Da qualche anno Time in jazz mostra un particolare interesse per la scena jazzistica del Nord Europa, norvegese in particolare; anche in questa edizione, il direttore artistico Paolo Fresu intende proseguire su questi percorsi di ricerca musicale, come dimostra il duo composto da Arve Henriksen (tromba, voce, elettronica) e Jan Bang (sampler). L’11 agosto, nella Chiesa di N. S. di Monserrato di Ozieri (a una trentina di chilometri da Berchidda), i due artisti avranno l’onore e l’onere di aprire la serie dei concerti serali di questa edizione, come giŕ era toccato l’anno scorso ai loro connazionali Bugge Wesseltoft e Sidsel Endresen, che a Sant’Antioco di Bisarcio avevano incantato il pubblico del festival.

I due protagonisti della serata hanno da poco realizzato un album di grande successo (Chiaroscuro, Rune Grammofon 2004, in trio col batterista Audun Kleive), definito dalla critica "qualcosa di rara bellezza, dove creare musica risulta altrettanto naturale ed essenziale che respirare". Il richiamo alla tecnica pittorica del chiaroscuro, col sapiente alternarsi di luci e ombre, rimanda a un senso di profonditŕ dato dall’alternarsi delle composizioni individuali; un richiamo che sarŕ ulteriormente evocato dalla cornice della Chiesa di N. S. di Monserrato e del panorama circostante.

Arve Henriksen č uno dei maggiori strumentisti norvegesi. Maestro della tromba e instancabile ricercatore di suoni, ha intrapreso la carriera nel 1989. Conta numerose e prestigiose collaborazioni in ambito jazzistico (con Jon Balke, Marilyn Mazur, Nils Petter Molvaer, Marc Ducret, il Cogada String Quartet…), ma la sua ricerca musicale si č spinta molto oltre, in particolare verso l’utilizzo di strumenti orientali, dal Giappone (lo shakuhachi, flauto di bambů, č all’origine del suo primo album, Sakuteiki, del 2001) all’Armenia, dall’Indonesia all’India. Il musicista norvegese č attualmente il primo artista a beneficiare del "Norwegian Jazz Launch Europe 2004-2006", progetto volto alla promozione del jazz norvegese in Europa.

Nato a Denver (Colorado), Jan Bang č norvegese d’adozione, come dimostrano in parte anche le sue rilevanti collaborazioni artistiche. Ha iniziato la carriera fondando nel 1986 la Pan M Records, con Erik Honoré, ma decisivo č stato per lui l’incontro, nel 1997, con Bugge Wesseltoft, grazie al quale viene introdotto nel mondo dell’improvvisazione free norvegese, a fianco di musicisti della levatura di Audun Kleive, Nils Petter Molvaer e Sidsel Endresen. La sua poliedricitŕ musicale allarga il suo raggio d’azione al mondo della musica classica, dove collabora con diversi musicisti, orchestre e cantanti d’opera. Attualmente lavora ad un progetto di remix di musica di Wagner, commissionatogli dal violoncellista lituano Vytautas Sondeckis.